Venezia 2014 – Settimana 13 di 22

La tabella per la maratona di Venezia, seguita all’acqua di rose nella decina di giorni di uscite in solitaria mentre tutto il resto della truppa era in vacanza, per questa tredicesima settimana prevedeva come uscite “toste” un medio da 13 km – sostituito con un’impegnativa scampagnata in cresta e attorno al Montorfano – e una sessione di ripetute 4×2000, corse con Cristian e Giorgio.

Per il resto, solo corsa lenta, per un totale di 63 km:






“Nel periodo non collegato”, unica uscita degna di nota un lungo da 26 km in solitudine a 5’13″ di media (pause fontana comprese), con un ultimo km chiuso agevolmente in 4’32″.

4 agosto – CL 10 km con AL 10×30″

Ripresa delle attività “regolari” dopo le due settimane di vacanza, nelle quali ho corso spesso ma per pochi km, riuscendo a mantenere sotto controllo il peso (+1,2 kg) e soprattutto a dimenticare definitivamente il leggerissimo fastidio alla caviglia che mi trascinavo ormai da un paio di mesi.

Vinto il primo round con la sveglia alle 5:00, a causa delle piante cadute con la tromba d’aria di ieri ho dovuto riprendere il giro da 10 km tutto su asfalto che ho corso spesso durante l’inverno. Tanto per rendere l’uscita meno monotona, dopo 6 km ho inserito una decina di allunghi da 30″ con 1′ di recupero.

Corro perché posso. Quando sono stanco, penso alle persone che non possono correre, a quello che darebbero per avere questo dono che per me è scontato, e corro più forte per loro. So che loro farebbero lo stesso per me.